Specifica per Shop Online in WordPress o Prestashop

L’ottimizzazione delle schede prodotto per un e-commerce è essenziale per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca e per garantire una User Experience di alta qualità.

Con queste premesse, vediamo come strutturare una scheda prodotto che soddisfi sia i requisiti SEO sia le esigenze degli utenti.

1. Il Titolo del Prodotto: identificativo e in linea con il linguaggio degli utenti

Il Titolo del Prodotto è uno degli elementi più importanti per l’ottimizzazione SEO. È cruciale includere la parola chiave principale all’inizio del titolo per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca.

Come individuare le giuste parole da impostare come titolo?

Iniziamo chiedendoci quali parole utilizzano le persone per cercare il prodotto, quali sono i termini che maggiormente lo identificano. Per gli utenti, il titolo deve essere chiaro e comprensibile.

Oltre alla parola chiave principale, fornisci dettagli specifici come la marca, il modello, il colore o la dimensione per aiutare gli utenti a identificare rapidamente il prodotto e aumentare le probabilità di clic e conversioni.

Ma ricorda…

Evita titoli eccessivamente lunghi altrimenti nei risultati di ricerca verranno troncati. Imposta titoli che contano tra i 50-60 caratteri, assicurandoti che descriva esattamente il prodotto senza cadere nel keyword stuffing ovvero l’utilizzo eccessivo e innaturale di parole chiave con la (falsa) speranza di influenzare maggiormente il posizionamento organico.

2. Descrizione del Prodotto: utile e “ben vestita”

Mettiamo subito in chiaro una cosa…

La funzione principale della descrizione di un prodotto è quella fornire informazioni utili all’utente per capire se il prodotto fa al caso suo. A tale scopo potrebbe essere utile fare una lista delle domande che l’utente potrebbe avere relative il prodotto. Facciamo alcuni esempi:

  • Come si usa.
  • Composizione e aspetto.
  • Occasioni di utilizzo e frequenza.
  • Quali sono i benefici o i bisogni che va a risolvere.
  • Quali sono le peculiarità che lo distinguono da un prodotto simile.
  • Altre infinite informazioni UTILI all’utente.

Attraverso la scheda prodotto è possibile anche inserire dei veri e propri consigli, esattamente come faresti quando parli con un cliente faccia a faccia. Puoi utilizzare il tono che meglio rappresenta la tua realtà e il tuo shop online. Immagina che l’utente online sia una persona che entra nel tuo negozio fisico.

Una volta definito il “COSA”, manca da stabilire il “COME”

I flussi di coscienza e i blocchi infiniti di testo sono da evitare e la ragione è semplice: nessuno li legge davvero per intero.

Suddividi la descrizione per argomenti e dedica ad ogni argomento un piccolo paragrafo di modo che l’utente sia in grado di trovare velocemente le informazioni di cui ha bisogno.

Utilizza i sottotitoli per organizzare il contenuto e conferire alle varie sezioni una gerarchia qualora fosse necessario. Nei sottotitoli è consigliato richiamare la parola chiave principale di cui abbiamo parlato nel titolo, magari utilizzando anche alcune sue varianti. L’importante è che, nel suo complesso, l’inserimento risulti naturale e non forzato.

Di base la sezione “Descrizione” è impostata su “Paragrafo” ma aprendo il menu a tendina è possibile vedere tutte le opzioni di Titolo.

Titolo 1: nella Descrizione non utilizzare mai il Titolo 1 perché in una pagina ben strutturata può esserci un solo Titolo 1 e di norma questo livello è dedicato al Titolo del Prodotto (vedi punto 1).

Titolo 2: utilizza i Titoli 2 per dividere i paragrafi. Come dicevo in precedenza, richiama la parola chiave utilizzando anche dei sinonimi o arricchendola di ulteriori dettagli che anticipano l’argomento del paragrafo.

Titolo 3: puoi utilizzare i Titoli 3 per inserire ulteriori chiarimenti o approfondimenti.

Ma le keyword e il “SEO Oriented”?

Ti garantisco che sei farai bene quanto detto in precedenza, il posizionamento organico verrà da sé. Fornisci ai tuoi utenti descrizioni utili e incentrate sul prodotto seguendo le indicazioni gerarchiche e vedrai che anche Google apprezzerà.

L’accanimento sul “SEO Oriented” senza competenze SEO solide, rischia di sfociare in contenuti pieni zeppi di parole chiave ma completamente inutili per gli utenti e, di conseguenza, non apprezzati da Google.

3. Immagini e Video: professionali e “leggeri”

Il primo mantra di questa sezione è: non stai vendendo su Facebook Marketplace.

Tranne rarissime eccezioni, la prima immagine del prodotto dev’essere necessariamente una foto del prodotto scontornata bene su sfondo neutro.

  • NO foto scattate con il cellulare.
  • NO foto scontornate in modo approssimativo.
  • NO foto sfocate.

Aggiungi anche altre immagini, successive alla prima, che potrebbero essere utili all’utente per farsi un’idea più esatta sul prodotto (es. il prodotto con diverse angolazioni, il prodotto in uso o nell’ambiente di utilizzo). Anche in questo caso, riconfermiamo due delle regole che abbiamo menzionato poco prima:

  • NO foto scattate con il cellulare.
  • NO foto sfocate.

Le immagini devono essere professionali e di alta qualità. In caso contrario l’utente si farà un’idea negativa del tuo Shop Online tanto da decidere di non acquistare perché percepito come un sito non affidabile.

Il secondo mantra di questa sezione è: le immagini pesanti uccidono le vendite

Immagini ben fatte sono fondamentali per attirare l’attenzione degli utenti. Tuttavia è necessario ottimizzarle per il web: immagini troppo pesanti rallentano il caricamento della pagina e ciò fa scappare anche l’utente più motivato.

Prediligi i formati WebP o JPEG per migliorare i tempi di caricamento e, nel dubbio, utilizza sempre i tool gratuiti che consentono di diminuirne la pesantezza. Uno dei migliori secondo la mia esperienza (per semplicità d’uso e velocità) è https://squoosh.app/

Ok…ma i video?

Se volessi inserire un video dimostrativo all’interno della scheda prodotto, ben venga! In questo caso il consiglio che posso darti è molto semplice: caricalo prima su YouTube (Vimeo e simili) e poi richiamalo all’interno della pagina.

Non caricare MAI i video direttamente dentro a Prestashop/Wordpress perché rallenti la pagina…e l’utente scappa.

Conclusione

Ottimizzare una scheda prodotto richiede un equilibrio tra tecniche SEO aggiornate e una forte attenzione all’esperienza utente.

Al giorno d’oggi, infatti, quando si carica un nuovo prodotto in uno Shop Online bisogna non solo seguire le Best Practice dei motori di ricerca (es. l’utilizzo di Keywords) ma anche considerare l’esperienza utente.

Seguendo questi suggerimenti, potrai migliorare il posizionamento organico del tuo e-commerce e offrire una navigazione piacevole e utile ai tuoi clienti.

Questa guida è pensata per essere un punto di riferimento per te che hai uno Shop Online, aiutandoti a creare schede prodotto efficaci e competitive nel panorama digitale del 2024.