24/7 Rimani
aggiornato
Torna alle news

Remarketing o Retargeting?

Web Marketing Email Marketing

29 giugno 2017

Sai qual è la differenza tra queste due attività? E sopratutto...esiste davvero una differenza?


La distinzione tra Remarketing e Retargeting sembra essere davvero poco chiara, e questa situazione di incertezza non sembra trovare soluzione neanche facendo affidamento ad approfondite ricerche online dove è possibile trovare articoli contrastanti per quanto riguarda l'esistenza di una differenza tra queste due attività. Molti sono coloro che affermano che non vi è nessuna differenza e altrettanti coloro che pensano il contrario. 

Dopotutto, dal punto di vista degli obiettivi, possono essere considerate davvero molto simili: ad esempio entrambe mirano ad aumentare le conversioni, ma comunque questa visione resta un po' troppo limitata, e scopriremo in seguito perché.

Sicuramente per cui si distinguono sono i prospect a cui sono rivolte, ma vediamo più nello specifico di cosa stiamo parlando.

Remarketing

Il Remarketing è un'insieme di attività rivolte agli utenti che hanno navigato il tuo e-commerce, si sono dimostrati interessati al prodotto tanto da aggiungerne uno o (perché no!) più di uno al carrello, per poi proprio sul più bello...sparire e lasciare il carrello abbandonato

Ecco il Remarketing si contestualizza proprio in questa situazione, comprendendo attività volte a individuare le cause dell'evento e a pianificare azioni atte a stimolare l'azione sospesa. Quindi include non solo la classica e-mail (visione di breve periodo) ma anche l'analisi delle possibili cause con l'obiettivo di migliorare costantemente l'esperienza utente (visione di lungo periodo). Infatti, come le motivazioni del blocco possono essere personali dell'utente, possono anche riguardare un errore di sviluppo e progettazione delle varie fasi del processo di acquisto (troppo lungo e macchinoso) oppure pagine non completamente responsive e così via.

Ovviamente il caso del carrello rappresenta semplicemente la situazione di utilizzo più comune, non certo l'unica. Il Remarketing infatti comprende anche le Campagne e-mail di up-selling o cross-selling: pensa alle e-mail di Amazon poco dopo che hai acquistato un prodotto appartenente ad una determinata categoria.

Il Remarketing è davvero efficace?

Secondo un rapporto del Search Engine Journal del 2016, il 91% degli esperti di settore è convinto che il Remarketing sia un'attività estremamente efficace

In conclusione, se non hai ancora pronta una Strategia per il tuo e-commerce, cosa stai aspettando?

Retargeting

Il Retargeting opera su un target altrettanto specifico quanto diverso da quello del Remarketing. 

Le attività di Retargeting sono indirizzate ad utenti che possono considerarsi moderatamente interessati al prodotto, in quanto sono entrati e hanno navigato più pagine dell'e-commerce (quindi è certo che non ci sono capitati per caso) ma non si possono ancora definire pronti a compiere il passo successivo, ovvero l'acquisto. 

Il prospect in questo caso si trova in una fase del processo di acquisto completamente diversa dai precedenti, sono ancora nello stadio di ricerca. 

In questo contesto, il Retargeting prevede l'utilizzo di cookie per poter "inseguire" l'utente mentre procede con la navigazione online. Questo è il vero motivo di interesse per ogni azienda in quanto utilizzando le reti network di terzi, come Google o AdBrite, offre l'opportunità di raggiungere l'utente attraverso milioni di Siti Web. 

Gli obiettivi ovviamente sono ben diversi di tormentare l'utente ed esasperarlo finché non cede ed acquista. Comprendono:


I possibili obiettivi possono essere riassunti in:

  • Obiettivi prettamente promozionali ed economico come simolare le condivisioni;
  • Obiettivo meno direttamente osservabili e tangibili. Come evitare che l'utente si dimentichi di aver visitato il tuo e-commerce, di aver apprezzato un prodotto. In poche parole agire attivamente affinché, nel momento in cui è pronto a procedere all'acquisto, si ricordi del tuo Brand

Proprio a causa di questo secondo insieme di obiettivi potrebbe essere molto complesso valutare l'impatto di una Campagna di Retargeting: è semplice quantificare concretamente il numero di conversioni (numero di click all'annuncio e numero di acquisti), lo stesso non si può essere affermato per gli obiettivi di natura immateriali, come la Brand Awareness

Il Retargeting è davvero efficace?

Il Retargeting può effettivamente raggiungere livelli molto più elevati di Engagement, rispetto alle altre Campagne Pubblicitarie online. In un articolo di Market Land è possibile leggere che "non è raro constatare che il CTR di una Campagna di Retargeting è dalle 3 alle 10 volte superiore rispetto ad una qualsiasi altra forma di pubblicità online". 

Ma attenzione: se state progettando per la prima volta una Campagna di Retargeting è bene conoscerne, oltre ai vantaggi, anche i rischi a cui andate incontro, il principale dei quali è quello di risultare pressanti e invadenti. 

InSkin Media ha esaminato, a tale proposito, il comportamento di 1.600 adulti nei confronti delle attività Display di Retargeting. Ecco cosa hanno scoperto: 

  • Il 53% degli intervistati ha affermato di trovare inizialmente "interessanti e utili" gli Annunci Display. Tuttavia se esposti allo stesso annuncio per molte volte, iniziano a giudicare la comunicazione irritante ed eccessiva. Tanto che il 55% di questo gruppo, ha riferito che è molto meno probabile che, dopo aver visto lo stesso annuncio per molte volte, si convincono ed acquistano. 
  • La maggior parte dei consumatori sono molto infastiditi di vedere annunci pubblicitari su Siti Web non correlati al prodotto o servizio sponsorizzato, tanto che il giudizio finale è certamente negativo. 

In compenso però:

  • Gli intervistati tra i 20 e i 29 anni, cresciuti con il commercio digitale, hanno una probabilità maggiore del 60% di trovare interessante un annuncio display e quindi di lasciarsi influenzare
  • In generale è stato riscontrato che la probabilità di stimolare l'acquisto è 4 volte superiore se i potenziali consumatori sono stati stimolati, lungo il processo di acquisto, da pubblicità display. 

Concludendo, pianificando una Campagna di Retargeting presta particolare attenzione alla frequenza e al contesto di visualizzazione delle tue inserzioni, al fine di evitare che si verifichi l'esatto opposto rispetto ali intenti originari della tua attività. 

Potrebbe interessarti anche

Il valore dell'eCommerce in Italia

Il valore dell'eCommerce in Italia

Continua a crescere il valore dell'eCommerce in Italia, raggiungendo i 23.6 miliardi di euro.

Data-driven Marketing

Data-driven Marketing

Cos'è il Data-driven Marketing e da cosa ha avuto origine

People first: un approccio vincente

People first: un approccio vincente

Un approccio che migliorerà il vostro modo di comunicare con il vostro target

Contattaci

+39 0735 762470

Via Val Tiberina 79,
San Benedetto del Tronto, AP

Vedi sulla mappa
Team b@z srl